1° Heliday FIAM/VARIO a Calcinatello

      Lo stupore dei partecipanti stranieri al primo raduno per elicotteri VARIO organizzato dalla FIAM/ACAME è nato non appena hanno varcato il cancello del comprensorio sportivo della Casa Bianca in quanto non esiste in Italia e tantomeno all’estero nulla di simile per gli aeromodellisti.
      Archiviato con diversi uauh il primo impatto, esclusivamente estetico, il secondo uauh c’è stato quando gli stessi partecipanti stranieri hanno potuto verificare il sito di volo, le misure di sicurezza adottate, il posteggio camper adiacente la pista, il museo all’aperto di aerei della 2° guerra mondiale, i piloni con le bandiere dei paesi partecipanti, l’impianto di amplificazione, la pista in asfalto, il sole italiano e soprattutto il sistema organizzativo messo in piedi dalla FIAM/ACAME.
      Erano infatti presenti fin da venerdì 29 giugno, oltre naturalmente alla segretaria Paola ed al Presidente Peracchi, anche Claudio Dorigoni, Franco Chistè, Remo e Rosanna Dalpra  mentre Fiorenzo Stagnoli  si districava fra la pista ed il ristorante per accogliere al meglio i partecipanti che in numero di 32 tra sabato e domenica, ma il venerdì diversi stranieri erano già presenti in pista, hanno calcato la pista di volo della Casa Bianca con i loro splendidi elicotteri riproducenti in maniera maniacale quelli veri.
      Tutti hanno volato almeno due volte, tutti hanno goduto dello splendido sole, anche se molto caldo, del Bresciano, tutti hanno apprezzato l’ottima ristorazione offerta dalla famiglia Stagnoli.
       Un  numeroso pubblico ha seguito le varie evoluzioni in volo ed ha potuto ammirare queste stupende macchine anche a terra, con grande soddisfazione dei rappresentanti ufficiali della Vario, sia italiani che stranieri.
       Molto apprezzata anche la straordinaria presenza del "papà " dell’elicotterismo moderno e cioè del tedesco Ewald Heim che per primo al mondo ha prodotto un sistema affidabile di gestione del volo dinamico e che alla casa Bianca ha presentato in volo uno stupendo e funzionale elisoccorso con tanto di ferito issato a bordo con l’argano. Veramente notevole anche perché l’Heli rimaneva ben fermo sopra il luogo dell’incidente e la porta scorrevole si apriva e si chiudeva a seconda delle circostanze.
      Per le due giornate è stato attivato il Notam che ha coinvolto l’Enac e l’Enav di Milano Linate, di Verona Catullo e di Montichiari permettendo così a Paolo Geminiani, il Direttore della Manifestazione nominato dall’AeCI, di presenziare a Calcinatello per tutta la durata della Manifestazione gestendo con intelligenza e capacità il numero impressionate di voli effettuati.
      C'era ovviamente anche il Presidio Sanitario con autolettiga e defribillatore che per fortuna ha dovuto intervenire solo una volta per una noiosa puntura di un insetto particolarmente velenoso, rimediata proprio dal nostro Franco Chistè durante la sua assistenza in campo, e che gli ha causato qualche problema anche di deambulazione anche se lo stesso non ha mai smesso un minuto di darsi da fare per tutti.
      Godetevi ora le foto dell’evento e… sognate di essere a bordo di uno degli elicotteri presenti a Calcinatello…!!!

Guarda le foto (pdf)
Guarda il film
Guarda le foto di Daniel Bertagnoli